Feeds:
Articoli
Commenti


Parlando di giocattoli non possiamo certamente difinirli antiquariato, ma vanno considerati oggetti molto importanti per il collezionismo avendo raggiunto quotazione di notevole rilevanza.
Anche in questo settore ci possiamo trovare difronte ad imitazioni, sottomarche e, a volte, anche a vere e proprie truffe.
Importante è lo stato di conservazione e la presenza delle loro scatole originaria.
Continua a leggere »

Annunci

ANFORA IN ARGENTO.

Abbiamo messo questa voce nel capitolo “Antiquariato minore” perchè,  per dimensione, valore ed epoca,  sul mercato si trova un pò di tutto e alla portata di tutte le tasche.

L’argento fu scoperto nel III millennio a.C. dopo il rame e l’oro e fu usato come moneta, mezzo di scambio , vasellame e suppellettilli.

Troppo tenero per essere usato puro viene unito in lega, rame ma non solo, per aumentarne la durezza e la facile lavorazione.

La quantità di argento nella lega ne determina il “Titolo” e fu protetto nei secoli da marchi detti punzoni o bolli.

In genere il titolo va da800 a 1000.

Con 80% di argento si intende il valore minimo accettabile di argento pur.

Altro titolo 925/1000 nel quale l’argento è sl 92,5%. Continua a leggere »

Bambola manichino del '700.

Le bambole hanno accompagnato la vita dell’uomo esercitando un grande fascino su grandi e piccini.
La sua funzione di gioco è relativamente recente mentre nell’antichità erano strumento religioso, rituale e magico-simbolico.
Vestite più o meno bene rappresentavano anche la classe di appartenenza e di status.
Sono sopravissute solo bambole del 600/700 perchè, nell’epoca mediovale, erano fatte in materiali troppo deteriorabili.
Continua a leggere »

Il 28 Gennaio scorso si è costituito ufficialmente IL GRUPPO BRIC & BROC: GRUPPO NAZIONALE HOBBISTI COSE DEL PASSATO E COLLEZIONISMO alla presenza di un primo nucleo di una ventina di aderenti. Nella serata si è approvato il regolamento e sono stati decisi i coordinatori.Gli scopi del Gruppo in base al regolamento sono quelli stabiliti dall’art.3:
Il gruppo ha lo scopo di praticare, promuovere e diffondere la cultura delle cose d’uso e non appartenenti al nostro passato più o meno recente.In particolare il gruppo si propone di:
a) promuovere iniziative di interscambio culturale e collezionistico.
b) favorire la crescita culturale degli aderenti verso la conoscenza delle cose del passato legate alla tradizione locale e nazionale anche attraverso iniziative di formazione specifica realizzate in collaborazione con enti locali, associazioni, scuole, istituzioni varie,ecc.;
c) agevolare gli aderenti nelle loro attività attraverso convenzioni ed iniziative sociali organizzate.
d) rappresentare gli aderenti e le loro esigenze nei vari contesti istituzionali con particolare riferimento alla promozione di una legislazione che regolamenti la loro attività.
e) favorire la partecipazione degli aderenti ad iniziative di ricerca, di cultura del restauro e di iniziative artistiche quali mostre d’arte, corsi specifici ecc.
f) promuovere e realizzare ogni altra iniziativa direttamente o indirettamente rispondente alle finalità dell’Associazione.
I coordinatori si riuniranno i VENERDI’ alternati a Vecchiazzano Forlì Via Veclezio 13 dalle ore 19,00 alle 20,00.Tutti sono invitati a partecipare agli incontri per aderire al Gruppo ed avere informazioni. Stiamo iniziando a discutere sulle attività, pertanto, tutti coloro che hanno proposte e idee sono pregati di intervenire e saranno bene accolti.
Un saluto e un arrivederci a tutti i collezionisti.

Cari amici hobbisti,
alcuni di noi si sono incontrati e hanno discusso quale poteva essere il miglior modo per continuare a svolgere la nostra attività amatoriale. Un primo punto fermo è stato quello della esigenza di autogestirci in maniera associativa e permanente. L’idea è quella di creare una associazione. Per questo è stato redatto un progetto operativo di cui alleghiamo il volantino promozionale. E’ inutile affermare che il Blog condivide tale progetto e si rende disponibile a ricevere suggerimenti e adesioni. Continua a leggere »

Oggi parliamo delle scatole.Questo contenitore, dotato di coperchio, ha avuto sempre una sua funzione durante i secoli e rappresentano uno specchio delle abitudine di un epoca. Le tipologie sono molto numerose e hanno cambiato nome in base all’uso acui erano destinate ( astucci per occhiali, portacipria, portafiammiferi, portapillole ecc.). Fin dal 2° millennio a.c. vengono usate, fatte in materiali che vanno dal legno, all’osso e avorio. Continua a leggere »

In quetso BLOG troverete diverse pagine dedicate alla  STORIA  dell’antiquariato con la S maiuscola: vi invito a leggerle perchè le ritengo sufficientemente sintetiche ma nello stesso tempo esaurienti,  al fine di crearvi una cultura generale necessaria se volete cimentarvi su questa materia. Continua a leggere »